Frequenza allenamento: mito da sfatare

Più volte a settimana mi alleno maggiore saranno i risultati. “Più fai meglio è”.
Ma è veramente così? Vediamolo insieme.
Questa convinzione porta spesso all’accanirsi su determinate posizione verso l’allenamento che sfocia in mania e atteggiamenti pericolosi.
L’allenamento fisico deve essere visto come un farmaco che deve essere dosato con attenzione ed in modo scientifico e consapevole. Poco allenamento non porta da nessuna parte ma d’altronde troppo allenamento può ostacolare la ricerca dei risultati.
Rodolfo Margaria, Fisiologo italiano e professore emerito, disse: "l'attività fisica è come un farmaco, e come tale deve essere somministrata da chi ne è competente: se poco non sortisce nessun effetto, se troppo può risultare tossico."
La verità sta nel capire quanto esercizio fisico somministrare in base al soggetto.
E’ solo attraverso le valutazioni della composizione corporea e dello stile di vita del soggetto che si può stabilire quanto allenarsi, come disse Carmelo Bosco "un'attività fisica, senza valutazioni e misurazioni è come intraprendere un viaggio senza meta".
Due persone che apparentemente potrebbero sembrare uguali potrebbero aver bisogno di una quantità di giorni di allenamento differenti perché il loro corpo e le loro esigenze sono diverse.